Programma di Sviluppo Rurale
Puglia 2007-2013

Menu
Programma di Sviluppo Rurale
Condividi Condividici su:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Plus Condividi su LinkedIn
Misura 213 - Indennitą Natura 2000 e indennitą connesse alla Direttiva 2000/60/CE

OBIETTIVI
Conservazione e valorizzazione di habitat semi-naturali dove è praticata un’agricoltura estensiva, conservazione dell’avifauna selvatica e tutela delle specie animali e vegetali che popolano gli ambiti agricoli dei siti Natura 2000 della Regione Puglia.

BENEFICIARI
Imprenditori agricoli (singoli e associati) iscritti nel registro delle imprese agricole della CCIAA, con priorità ai soggetti IAP (Imprenditore agricolo professionale) di cui ai commi 1 e 3 dell'art.1 del Decreto Legislativo 99/2004, così come modificato dal Decreto Legislativo n. 101 del 27 maggio 2005 e, tra questi, ai giovani agricoltori. Sono esclusi gli imprenditori in pensione di anzianità o di vecchiaia.

AMMISSIBILITA' E INTERVENTI
I beneficiari devono possedere i seguenti requisiti alla data del 15 Maggio 2012:
a) iscrizione al Registro Imprese della CCIAA, in qualità di Impresa Agricola;
b) legittima conduzione delle superfici oggetto del premio, per l'intero periodo di impegno, localizzate negkli ambiti territoriali della Rete Natura 2000 e dotati di specifici Piani di Gestione secondo la Direttiva 2000/60/CE.
Relativamente a tali ambiti si riporta in allegato 3 l'elenco delle aree che hanno completato liter di adozione e approvazione del proprio Piano di Gestione.
E' consentita qualsiasi tipologia di conduzione conforme a quanto previsto da Agea per la costituzione del fasciolo aziendale, purchè garantita per il perido di impegno.
L'adesione alla misura non è compatibile, per le superfici oggetto di premio, con la contemporanea partecipazione alla misura 214 "Pagamenti agroalimentari".
Zone agricole ricadenti nelle aree designate ai sensi di Rete Natura 2000. In particolare, le aree designate si definiranno successivamente alla messa a punto dei piani di gestione.

LIMITAZIONE


AIUTO
L'entità dell'aiuto concesso varia a seconda della coltura:
per il pascolo il premio è di 24 euro per ettaro;
per gli agrumi 124 euro per ettaro;
per la vite da vino 88 euro per ettaro;
per l'olivo 86 euro per ettaro;
per la Vite da tavola 197 per ettaro;
per i Fruttiferi 148 per ettaro;
per le Orticole 75 per ettaro;
per i Cereali/Foraggere 53 per ettaro.

LOCALIZZAZIONE
La misura si applica, nell'ambito del territorio della Regione Puglia nelle Zone agricole ricadenti nelle aree della Rete Natura 2000 e che si siano dotate di Piano di Gestione secondo la Direttiva 2000/60/CE alla data del 15 maggio 2012.

IMPEGNI DURATA


PUNTEGGI
Imprenditori agricoli di età:
fino a 20 anni: 5
da 21 a 34 anni: 4
da 35 a 44 anni: 3
da 45 a 60 anni: 2
Il massimo punteggio attribuibile e di punti 5.
A parità di punteggio sara data priorita all'azienda con superficie oggetto di premio di estensione superiore.
Per le societa di persone si farà riferimento all'età media dei soci (soci accomandatari nel caso delle s.a.s.), mentre per le societa di capitali si farà riferimento all'età del legale rappresentante

DATI BANDO
Burp n.50 del 05/04/2012.

HEALTH CHECK